Sarzana ha un nuovo web-site. Fra le novità l’accesso ai servizi on-line per i cittadini

http.jpgAvanti con la rivoluzione informatica dell’ente. Grazie all’open source risparmiati migliaia di euro
Vasoli: “ Banca dati unica per tutti gli uffici. Migliorata l’efficienza della macchina comunale”
Dopo il protocollo di intesa con il Comune di Salerno per il riuso del software informatico che ha consentito agli uffici di avere a disposizione un’ unica piattaforma applicativa per l’espletamento delle funzioni degli sportelli a costo zero, con un risparmio sui programmi di circa 150mila euro, la rivoluzione informatica dall’interno del nostro ente è andata avanti con l’acquisto di 100 nuovi computer che hanno via via sostituito le vecchie postazioni in dotazione al personale. Non solo. L’altra grande novità, che a sua volta ha significato un risparmio di migliaia di euro, è stata quella di utilizzare i programmi open source, vale a dire, software liberi a costo zero, garantendo all’ente l’adattabilità dei programmi all’esigenza di rispondere alle necessità dei cittadini/utenti.

E’ stato infatti installato il pacchetto Open Office che sostituisce il pacchetto Microsoft Office, oltre a Thunderbird come client di posta invece di outlook; le tre postazioni informatiche del Centro Giovani sono state realizzate riutilizzando vecchi pc dismessi su cui è stato installato Linux, quale sistema operativo in grado di girare su vecchi hardware senza software antivirus. Dunque il Comune di Sarzana ha scelto la via informatica per dialogare con i propri cittadini, privilegiando la scelta di dotarsi dei cosiddetti “formati aperti” che non obbligano l’utente/cittadino a spendere per acquistare programmi in grado di interagire con gli uffici comunali. E’ quindi il concetto di accessibilità ad essere alla base della rivoluzione informatica che di fatto modificherà il funzionamento della macchina comunale sarzanese. Accessibilità che è il punto di forza anche del nuovo web-site istituzionale www.comunesarzana.gov.it, realizzato internamente all’ente dal personale del centro elaborazione dati. Infatti, per quanto non ancora completato il nuovo portale di Sarzana, on-line da oggi, conta sul riconoscimento ottenuto a livello nazionale lo scorso settembre in occasione del Joomla Day 2012,  tenutosi a Torino che ha visto la presenza di numerose pubbliche amministrazioni. Il nostro sito è stato infatti portato ad esempio fra i siti che rispettano tutti i requisiti di accessibilità prevista dalle norme vigenti. Ripensato completamente anche nella sua veste grafica il portale, realizzato con un Content Management System Open Source (vale a dire sulla base di un sistema di gestione dei contenuti, cioè di un software capace di facilitare la gestione dei contenuti del sito stesso) è stato concepito per snellire il più possibile le procedure di inserimento di  contenuti che il cittadino potrà trovare con facilità anche grazie ad un comodo motore di ricerca. “Rivoluzionare il sistema informatico dell’ente- spiega Giovanni Vasoli, assessore ai servizi informatici- è stato un impegno che ho preso ad inizio incarico. Sono soddisfatto nel constatare che grazie all’utilizzo delle tecnologie siamo riusciti ad ottimizzare le risorse in campo migliorando l’efficacia e l’efficienza dell’ente. Ben presto tutti gli uffici potranno accedere ad una banca dati con i vantaggi che ne derivano, in particolare, i cittadini potranno finalmente accedere ai servizi on-line, vale a dire scaricare moduli, documenti di vario genere fino, una volta a regime, pagare i tributi”. Realizzato sulla base del nuovo rapporto tra la pubblica amministrazione e il cittadino il nuovo sito del Comune risponde appieno ai criteri di trasparenza ed è diviso in sezioni che, via via, dovranno essere aggiornate dal personale dipendente i cui riferimenti saranno ben visibili. Per la prima volta è stato anche individuato un “Responsabile del procedimento di pubblicazione”  della nuova piattaforma. Si tratta del segretario generale comunale dottor Franco Caridi che avrà il compito di assicurare la qualità, l'appropriatezza, la correttezza e l'aggiornamento dei contenuti presenti sul sito. Attualmente il nuovo portale non è ancora stato del tutto completato ed esistono sezioni che saranno approfondite in futuro (nel frattempo verranno garantiti i links al vecchio sito). Ciò che è veramente rivoluzionario rispetto al passato è l’accessibilità del nuovo sito e soprattutto la sua evoluzione verso l’erogazione on-line dei servizi. Attualmente la sezione servizi on-line gli uffici comunali a portata di clic è suddivisa in due aree: una pubblica con accesso libero dove è possibile calcolare ICI/IMU, richiedere l’iscrizione ai servizi, simulare il calcolo ISEE, codici IBAN e causali di versamento; una privata a cui si accede previa iscrizione per fare da sé l’autocertificazione, interrogazioni, variazione titolo di studio, variazione professione, movimenti a debito/credito e fatture. Infine tutte le sezioni, comune, servizi al cittadino, uffici e servizi, e Sarzana informa con la nuovissima rassegna stampa sulle notizie relative alla città e al territorio in formato del tutto nuovo e relativo a numerose testate nazionali e locali. Alla conferenza stampa che questa mattina ha presentato il nuovo sito erano presenti (vedi foto) oltre all’assessore Giovanni Vasoli, e ai dirigenti Franca Zanella e Patrizia Rossi, Cinzia Baruzzo responsabile ufficio stampa, Antonio Paduano e Marco Arfanotti (CED), Stefanio Folenghi e Alessia Tronfi (segreteria).