Campus estivo per bimbi tra i 3 e i 6 anni alla Lalli


Con l'avvicinarsi del mese di luglio, si fa urgente per molte famiglie la ricerca di un luogo sicuro nel quale i bambini – specie i più piccoli – possano ritrovarsi in compagnia sotto la supervisione di educatori esperti.  Per venire incontro a tale esigenza il Comune di Sarzana ha deciso di approvare il progetto presentato dalla cooperativa Pro.Ges. (che a Sarzana gestisce da oltre un decennio l'asilo nido “Gulliver”) per la realizzazione di un campus estivo per bambini della fascia di età 3 – 6 anni nei locali della scuola comunale dell'infanzia “Lidia Lalli”.

L'utilizzo dei locali comunali farà sì che i costi a carico delle famiglie siano decisamente contenuti (si parte da un minimo di € 63 a settimana per l'orario più breve fino ad un massimo di € 126 a settimana per l'orario 7.30 – 16.00). Non solo: con la medesima delibera con cui ha approvato il progetto la Giunta ha previsto – per i bambini residenti in Sarzana – anche un contributo a parziale copertura delle spese sostenute, pari ad € 100 per la frequenza dell’intero mese di luglio (4 settimane), € 75 per tre settimane, € 50 per due settimane.Il campus, che funzionerà dal lunedì al venerdì dal 1° al 25 luglio, sarà realizzato al raggiungimento di un numero minimo di bambini; le preiscrizioni si effettuano attraverso il modulo che si può scaricare dal sito internet istituzionale (www.comunesarzana.gov.it) o ritirare presso le scuole dell'infanzia statali e comunali o l'ufficio scuola del Comune da consegnare all'ufficio protocollo del Comune dal 15 maggio fino al 14 giugno; in caso di ammissione i genitori dovranno regolarizzare l'iscrizione mediante apposito contratto con la cooperativa PROGES.
“Quella del campus di materna nel mese di luglio alla Lalli era stata un'esperienza molto positiva di una decina di anni fa e per questo abbiamo deciso di riproporla con una proposta oraria diversificata, in maniera tale da andare incontro alle diverse esigenze delle famiglie- dicono il sindaco Cavarra e l'assessore Ravecca-  Stiamo puntando molto sul miglioramento dei servizi comunali, e con particolare sensibilità verso quelli all'infanzia, cercando non solo di migliorare la qualità dell'offerta ma anche di diversificarla ed ampliarla. Le famiglie hanno sempre più bisogno di supporto ed è nostra intenzione agevolarle nel migliore dei modi ”