Perché scegliere il servizio civile volontario

logo servizi civileIl Servizio civile volontario è una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.
Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel servizio civile volontario, sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.
Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il servizio civile sono riconducibili a vari ambiti omogenei: 

  •     assistenza (settori: assistenza, cura e riabilitazione, reinserimento sociale e prevenzione),
  •     ambiente e protezione civile (settori: protezione civile, difesa ecologica, tutela ed incremento del patrimonio forestale, salvaguardia e fruizione del patrimonio ambientale,
  •     patrimonio artistico e culturale (salvaguardia e fruizione del patrimonio storico, artistico e culturale
  •     educazione e promozione culturale (attività artistiche, minoranze linguistiche e culturali, centri di aggregazione, tutoraggio scolastico, lotta all’evasione scolastica...),
  •     estero (settori: formazione in materia di commercio internazionale, cooperazione decentrata, interventi post conflitti, interventi peacekeeping, cooperazione ai sensi della Legge 49/1987).

La durata del servizio civile volontario è di 12 mesi - non ripetibili - per un minimo di trenta ore settimanali e prevede il riconoscimento dell’assegno mensile di 433,80 euro, l’assicurazione, l’assistenza sanitaria e la validità del periodo a fini concorsuali.

 

Progetti e graduatorie 2013

Progetti e graduatorie 2015

Progetti e graduatorie 2016

Bandi di Servizio civile 2015

Bandi di Servizio civile 2016

Bandi di Servizio civile 2017