Comune di Sarzana e Regione Liguria in sinergia per il rilancio del borgo storico di Marinella con un progetto da 15milioni di euro

SARZANA 04.02.21 _ Comune di Sarzana e Regione Liguria partecipano al bando del ministero delle Infrastrutture ‘Programmi Innovativi per la Qualità dell’Abitare’ con un progetto da 15 milioni di euro per il rilancio del centro storico di Marinella. Lo hanno annunciato stamani in conferenza stampa il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli e  l’assessore regionale all’urbanistica Marco Scajola, sottolineando che,  se questo progetto vincerà il bando, sarà avviata la riqualificazione ambientale, sociale, abitativa e culturale dell’ambito di Marinella mediante un insieme integrato di interventi che concorreranno alla riqualificazione del borgo storico, degli spazi pubblici e del litorale prospiciente. Al programma stanno lavorando Regione Liguria, Comune di Sarzana e IRE Liguria (l’agenzia regionale per le Infrastrutture e Recupero Energia), insieme ad ARTE Spezia.  L’obiettivo degli interventi è infatti riqualificare il patrimonio edilizio e storico del borgo di Marinella e degli spazi pubblici, intervenendo su una situazione di degrado e avviando su una parte del patrimonio acquisito ad uso pubblico interventi di recupero che siano da volano per l’iniziativa privata sul restante patrimonio abbandonato.
“Dall'inizio di questo mandato – ha affermato il sindaco Cristina Ponzanelli – abbiamo guardato a opportunità esterne per riqualificare il nostro patrimonio e le nostre peculiarità, senza imporre nuovo cemento alla città e ben consapevoli di un bilancio che, senza una grande capacità di intercettare fondi all'esterno, avrebbe ingessato ogni prospettiva di sviluppo della città. Ci siamo riusciti e questa partecipazione al bando, grazie all'impegno e alla collaborazione di Regione Liguria, segue questa strada”.
In particolare il programma prevede il recupero di due fabbricati del borgo per la realizzazione di alloggi a canone moderato (ERS); è previsto il recupero di 28 nuovi alloggi di edilizia sociale in immobili storici oggi in stato di abbandono; spazi pubblici interni al borgo con l’aumento degli spazi pedonali e dei parcheggi attraverso interventi ambientalmente sostenibili che prevedano l’aumento del verde; porzioni del borgo di proprietà privata con finalità prevalentemente abitativa residenziale.
Si prevede inoltre una rivitalizzazione socio – economica attraverso la salvaguardia dei residenti storici e l’inserimento di nuovi nuclei familiari nell’edilizia sociale a canone moderato e ERP, con particolare attenzione ai giovani, attività economiche associative da realizzarsi ai piani terra degli immobili recuperati e in un fabbricato di proprietà comunale.
La realizzazione di intervento di completamento per la realizzazione di alloggi ERP e a canone moderato (ERS). A questo proposito saranno realizzati due fabbricati per complessivi 12 alloggi a completamento dell’intervento di edilizia pubblica, già realizzato in precedenza creando un mix equilibrato di ERP e ERS per favorire l’integrazione; demolizione di un immobile comunale sul lungomare e una sua ricostruzione con modalità “green” per la realizzazione di un civc center che sarà punto di riferimento per cittadini e associazioni e luogo per la realizzazione di iniziative sociali e culturali, anche con ricadute per il turismo.
Tassello fondamentale del progetto di riqualificazione è la partecipazione attiva dei cittadini: la popolazione e le associazioni, infatti, saranno coinvolte già in fase di progettazione.
Sono previsti interventi privati correlati tra questi: il recupero delle funzioni agricole delle aree vicine al Borgo, come la realizzazione di un nuovo oliveto nei campi a nord dell’abitato; ilRecupero e la valorizzazione turistico ricettiva della ex Colonia Olivetti, per la quale ARTE Genova, d’intesa con il Comune sta promuovendo il coinvolgimento degli operatori privati del settore.
Inoltre è previsto l’incremento della qualità abitativa del borgo con interventi di valorizzazione degli spazi di pregio ambientali.
In particolare si prevede la riqualificazione della porzione di litorale prospiciente il Borgo, intesa come spazio elettivo ed identitario per la qualità della vita dei residenti del Borgo: verrà realizzato la riqualificazione ambientale con realizzazione di una passeggiata pedonale sul retro della porzione di spiagge libere (spazi pedonali permeabili, piantumazione di essenze locali) e la
riqualificazione di Viale Kennedy, con potenziamento e valorizzazione delle connessioni pedonali tra il Borgo e il lungomare e il riordino dell’accessibilità veicolare al Borgo, mediante realizzazione di rotatoria e nuova strada di accesso, finalizzata a consentire la pedonalizzazione delle aree interne; nuovo parco urbano nell’area tra il Borgo e il cimitero, con valorizzazione della porzione superstite di pineta litoranea; miglioramento della dotazione di servizi ai residenti, in particolare mediante intervento di ampliamento ed efficientamento energetico-ambientale del plesso scolastico di Marinella.