Consulta Comunale per la Legalità

La Consulta comunale per la Legalità è un organismo di partecipazione costituito con deliberazione del Consiglio Comunale n. 121 del 21/12/2011 ed entrato in vigore il 18/01/2012, prevista dallo Statuto comunale. La Consulta ha funzione consultiva, di proposta e di stimolo per gli atti di competenza dell’A.C. volti a favorire iniziative, studi e programmi di intervento diretti a promuovere, garantire e valorizzare la cultura della legalità, la sicurezza e la tutela del cittadino, soprattutto fra le giovani generazioni, per accrescere il livello di democrazia e di correttezza dei comportamenti.

Hanno diritto a parteciparvi, ciascuna con un proprio rappresentante:

  • le associazioni di volontariatoe di promozione sociale che operino nel territorio comunale, iscritte nell’Albo comunale delle libere associazioni e/o iscritte ad Albi regionali e/o nazionali, secondo quanto previsto dalla normativa vigente eche possiedano tra le proprie finalità il contrasto alle Mafie, all’usura, al traffico di stupefacenti o al racket e la promozione di una cultura della legalità democratica;
  • le cooperative sociali di tipo A e B, previste dalla legge 381 del 1981, che possiedano tra le proprie finalità il contrasto alle Mafie, all’usura, al traffico di stupefacenti o al racket e la promozione di una cultura della legalità democratica;
  • le associazioni di categoria e gli albi professionali;
  • le organizzazioni sindacali dei lavoratori e datoriali.

Le associazioni, cooperative, organizzazioni sindacali e di categoria sopra indicati dovranno avere sede legale e/o operativa sul territorio comunale.
Le associazioni e gli enti collettivi in possesso dei requisiti di cui sopra che intendano fare parte della Consulta indirizzano apposita domanda al sindaco, utilizzando la modulistica predisposta.

AVVISO - INVITO A COSTITUIRE LA CONSULTA COMUNALE PER LA LEGALITA'

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA CONSULTA COMUNALE PER LA LEGALITA'

CONVOCAZIONE I SEDUTA ASSEMBLEA